23 Giugno 2021
news

In ricordo di Lorenzo (lettera del Presidente)

19-12-2015 20:25 - ULTIMI AGGIORNAMENTI
Buonasera a tutti purtroppo mi tocca, anche se in ritardo rispetto ai vari organi di informazione, comunicare che questa mattina è morto Lorenzo Donati. Lorenzo per chi non ha avuto modo di conoscerlo personalmente era un ragazzo che si era avvicinato al ns. gruppo sportivo in punta di piedi da un po’ di mesi, venendo quando poteva ai nostri allenamenti, non più tardi di mercoledì parlandoci avevo fissato che in settimana nuova l’avrei tesserato, nel famoso mercato d’inverno. Purtroppo un assurdo e terribile incidente lo ha portato via.
Non è semplice trovare le parole e gestire da presidente una tragedia così grande, ho i ragazzi distrutti e smarriti perché hanno perso un carissimo amico. Ancora non sono riuscito a raggiungerli tutti. Non più tardi di ieri dopo l’allenamento avevano mangiato tutti insieme la pizza.
Domani non sarà semplice arrivare negli spogliatoi e decidere insieme con i ragazzi se scendere in campo o no. Purtroppo da neofita del calcio anche davanti alla tragedia mi sono venute fuori una serie di leggi regolamenti e cavilli assurdi che forse non ci permetteranno di prendere determinate decisioni che vorremmo in realtà prendere.
Tutta la festa e la coreografia preparata per la partita e che i ragazzi di Caldine e Fiesole si meritavano non verrà fatta. Se si dovesse scendere in campo si chiederà un minuto di silenzio e la squadra del GS CALDINE indosserà il lutto al braccio.
Un forte abbraccio e sentite condoglianze vanno da parte di tutto il GS CALDINE alla famiglia di Lorenzo.
Un grandissimo abbraccio lo voglio dare e se lo meritano ancora una volta e ancora più forte che mai ai miei ragazzi. “Il Pres” come mi chiamate c’è e ci sarà per sempre, noi alle Caldine siamo così. Quello che penso di voi ve l’ ho confermato mercoledì negli spogliatoi con Lorenzo presente, non vi devo dire altro.
Domani sarò vicino a voi e qualsiasi decisione prenderete sulla partita io la seguirò, non vi preoccupate se non vi sentite di giocare, a volte ci sarebbe bisogno anche di fermarsi un attimo. Se decidete di giocare, non vi preoccupate non mancate di rispetto a nessuno.
Voglio immaginare che Lorenzo arrivato in cielo dopo un momento di smarrimento abbia trovato ad accoglierlo Matteo Pandolfini che con un pallone in mano gli ha gridato….”forza ho bisogno di te per giocare a pallone mi serve un compagno accanto con la tua grinta per vincere la partita, al resto e a come affrontarlo ci penseremo tra un po’”
Grazie a tutti, a chi ci ha telefonato e a chi semplicemente nei prossimi giorni incontrandoci per strada ci regalerà un sorriso. Grazie Andrea che in queste tremende ore mi sei stato accanto come un fratello.
Lorenzo non ti dimenticheremo mai, i tuoi amici e compagni sono sempre con te e inventeremo tutti insieme qualcosa per ricordarti. Mi raccomando se fai gol tra le nuvole esulta e apprezza quei brevi ma intensi momenti che avrai nel vedere gonfiare la rete. Avrei voluto tanto darti la maglia, abbracciarti a fine partita e girarti la muta sudata dopo la gara come faccio per i tuoi compagni. Sono fiero di averti conosciuto e di averti nel GS CALDINE, noi sappiamo che sei con noi, cercheremo di vincere anche per te.
Il tuo Presidente
Fabrizo Zanieri

Fonte: Presidenza

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio